Loading...

Portfolio

Dettagli progetto

Nome:
VILLA AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA

Categoria:
Edilizia privata&Spazi Pubblici

LUOGO: Scandiano (RE)
ANNO DI PROGETTAZIONE
: ottobre 2019
STATO DI REALIZZAZIONE: progetto preliminare- caso studio villetta ad alta efficenza energetica-

La villetta è un caso studio progettato per Co.ge.Co costruzioni, impresa da sempre attenta alle problematiche legate all'efficientamento energetico e al raggiungimento delle massime prestazioni energetiche e di comfort abitativo. Nel caso specifico l'obiettivo era progettare un'abitazione in classe A che rispondesse a precisi requisiti energetici e strutturali ed al contempo ad un gusto moderno ed elegante.

In Europa il settore civile è responsabile del 40% delle emissioni di anidride carbonica nell’aria, contribuendo ai danni provocati dal surriscaldamento del pianeta a causa dell’effetto serra. Progettare e  costruire edifici ecosostenibili e rispettosi dell’ambiente della natura è diventato ormai fondamentale per noi progettisti.

Perchè inseguire la classe A quando ci si approccia ad un nuovo progetto?

1) VANTAGGIO ECONOMICO
Quando un’abitazione è efficiente, eliminato il consumo di combustibile, i consumi di energia elettrica per il riscaldamento e il raffrescamento si riducono drasticamente grazie all'adeguato sfruttamento delle energie pulite (fotovoltaico, solare termico,corretta esposizione al sole, frangisole e schermature naturali, recupero acque piovane), ottenendo di conseguenza grandi risparmi economici.
La classe A, permette di guardare al futuro, risparmiando denaro e risorse per un mondo migliore e più pulito. Nelle aree alpina e padana, per un’abitazione di 120 mq di classe A si risparmiano 1600 euro l’anno sulla classe G, Nelle zone peninsulari è di 1296 euro e nelle zone insulari la convenienza è pari a 976 euro

2) COMFORT GARANTITO
Un’adeguata progettazione e una scelta di impianti efficienti, darà la possibilità di ottenere elevati standard di comfort interno con consumi ridotti, inoltre in tal modo sarà anche possibile evitare tutti fenomeni conosciuti come “sindrome dell’edificio malato”, che spesso sono causa di vere e proprie patologie dovute alla presenza di muffa, umidità e cattiva qualità dell’aria indoor.