Loading...

Architettura in viaggio

UNDER-IL PRIMO RISTORANTE SOTTOMARINO D'EUROPA

22 Giugno 2019

Dopo le Maldive e dopo Dubai anche l'Europa ha finalmente il proprio ristorante sottomarino. Sovvertendo letteralmente il concetto di ristorante con vista sul mare con e immergendolo a 5 metri, nelle acque incontaminate del Mare del Nord, la struttura - chiamata Under - si aggrappa alle rocce della costa come lo scafo di un relitto rovesciato.
L'architettura innovativa è situata a Lindesnes, nel punto più meridionale della costa norvegese.
La struttura è lunga 34 metri, è semplice e solida, progettata immaginando i commensali in un mondo sottomarino immerso nella tranquillità. Con le pareti spesse un metro e mezzo e leggermente curve, l'edificio è stato progettato per resistere alla forza delle onde che si infrangono, così che - quando il tempo è burrascoso e le acque sono agitate - i commensali possono godersi la propria cena restando esposti ai suoni della natura selvaggia, ma sentendosi allo stesso tempo in un luogo accogliente e protetto. L'interno è rivestito di materiali naturali e caldi, dal rovere al tessuto, in modo da trasmettere agli ospiti una sensazione di sicurezza, mentre l'illuminazione è soffusa e delicata e l'acustica è buona. Il tutto crea un'atmosfera simile a quella di un grembo materno, isolando i commensali dagli elementi.

La struttura è progettata per integrarsi all’ambiente circostante nel tempo. L'esterno permette ai balani e alle cozze di attaccarsi, il che a sua volta attirerà nel tempo ancora più vita marina.Under servirà come centro interdisciplinare di ricerca sulla biologia marina, fuori dagli orari di servizio del ristorante. Il progetto è degli architetti norvegesi Snøhetta, quelli che nella loro capitale hanno già inabissato le fondamenta della Norwegian National Opera and Ballet. Il ristorante è pensato per ospitare 40 coperti ed è proprio qui nella main room che trova posto la parte più spettacolare del ristorante: una finestra orizzontale di 11 metri di larghezza e 3,4 metri di altezza («come un periscopio affondato») che offre un accesso visivo al mare e connette gli ospiti con la natura selvaggia all’esterno. «Under è l’esito naturale della nostra sperimentazione con i confini», afferma l’architetto Kjetil Trædal Thorsen, fondatore di Snøhetta.